CORSO DI SCI FONDO ESCURSIONISMO AVANZATO (SFE2)

2018-12-19 - 2019-01-08 Tutto il giorno

INFORMAZIONI GENERALI

Il corso si svolgerà nei mesi di gennaio e/o febbraio 2019 in funzione delle condizioni di innevamento principalmente in appennino centrale.

Si tratta di un corso avanzato rivolto a coloro che abbiano frequentato un corso propedeutico (SFE1) o siano dotati di abilità sciistiche equivalenti (con tecnica da fondo o da discesa) pena l’esclusione; i partecipanti conoscono già l’ambiente della montagna invernale.

I percorsi si svolgono lungo itinerari di media difficoltà e di lunghezza contenuta, su fuori pista, lungo strade forestali e mulattiere, percorrendo boschi e pascoli, su pendii aventi inclinazione non superiore a 25 gradi. Si trattano anche temi orientati alla frequentazione dell’ambiente di fuori pista sia per migliorare le capacità di orientamento sia per favorire la cultura della sicurezza: uso delle carte topografiche, bussola e altimetro, neve e valanghe, lettura dei bollettini meteo e dei bollettini valanghe, dimostrazione di autosoccorso con ARTVA.

ATTREZZATURA

L’attrezzatura da usare, è quella da sciescursionismo. Chi ne fosse sprovvisto dovrà provvedere al noleggio o all’acquisto prima della partenza del corso anche chiedendo agli istruttori eventuali informazioni. E’ richiesto un abbigliamento adeguato alla frequentazione della montagna con ambiente innevato.

DIDATTICA

Il corso si svilupperà con sei lezioni teoriche e sei pratiche. Le prime due lezioni teoriche si svolgeranno nei giorni 8 e 11 gennaio 2019 presso la sede della Sezione CAI di Foligno. Le lezioni teoriche affronteranno i seguenti argomenti

  1. Presentazione del corso. Accettazione del rischio e responsabilità. Materiali ed equipaggiamento.

  2. Statuto e organizzazione del CAI. Storia dell’esplorazione con gli sci.

  3. Cartografia e orientamento. Preparazione della gita.

  4. Cultura della sicurezza e della prevenzione. Manto nevoso e pericolo valanghe. Autosoccorso.

  5. Preparazione di un’escursione. Valutazione difficoltà. Criteri di riduzione del rischio.

  6. Chiusura del corso: consegna ai partecipanti delle valutazioni e degli attestati. Raccolta di opinioni sull’andamento del corso.

Le lezioni pratiche si svolgeranno nei fine settimana, in funzione dell’innevamento, con inizio il 12-13 gennaio e proseguiranno il 19-20 e 26-27 in Appennino centrale ed affronteranno i seguenti argomenti:

  1. Valutazione delle capacità tecniche individuali di progressione in salita, di controllo della discesa e di arresto. Controllo individuale equipaggiamento.

  2. Tecnica di progressione in salita, di controllo della discesa e di arresto. Dimostrazione autosoccorso ARTVA.

  3. Tecnica di progressione in salita, di controllo della discesa e di arresto. Osservazione dell’ambiente circostante ed individuazione dell’itinerario scelto.

  4. Tecnica di progressione in salita, di controllo della discesa e di arresto. Osservazione dell’ambiente circostante ed individuazione dell’itinerario scelto.

  5. Tecnica di progressione in salita, di controllo della discesa e di arresto. Osservazione dell’ambiente circostante ed individuazione dell’itinerario scelto.

  6. Tecnica di progressione in salita, di controllo della discesa e di arresto. Osservazione dell’ambiente circostante ed individuazione dell’itinerario scelto.

ISCRIZIONI

Per iscriversi è necessario compilare il modulo di preiscrizione disponibile sul sito della Scuola (www.scuolavagniluca.it) entro l’8 gennaio 2019. La partecipazione al corso è riservata ai soci CAI maggiorenni in regola con l’iscrizione 2019. La quota di partecipazione al corso è fissata in 90 euro, non comprende i viaggi, gli spostamenti in loco ed i soggiorni e dovrà essere versata, rispettando le scadenze che verranno comunicate.

Gli iscritti dovranno presentare un certificato medico di sana costituzione fisica ed idoneità alla pratica sportiva non agonistica.

ALTRE INFORMAZIONI

Saranno ammessi al corso massimo 14 allievi.

La Scuola ed il Direttore non si assumono alcuna responsabilità per incidenti che si verificassero durante lo svolgimento del corso per inosservanza, da parte degli allievi, delle disposizioni degli istruttori. Il Direttore del corso, sentiti gli istruttori, si riserva di escludere dal corso gli allievi che dovessero tenere comportamenti potenzialmente rischiosi per se e per gli altri.

Il corso sarà diretto da Matteo Grazzi (ISFE).