25 novembre 2018 – Valtopina: passaggio a nord-ovest (organizzata inseme al Comune di Valtopina, in collaborazione con l’ACSI)

2018-11-25 Tutto il giorno

Tra il X e XI secolo, nel territorio di Valtopina, sorsero castelli e ville riuniti nella federazione denominata Universitas Vallis Topini et Villae Balciani, costituita dai terzieri di Poggio, S. Cristina, Gallano, Pasano, Serra e Balciano. Nella parte occidentale del territorio comunale, lungo la valle del Rio, si snodano svariati percorsi che dalla Flaminia risalgono fino a Colfulignato. La Villae Balciani (Balciano) costituiva una realtà territoriale importante, distinta dal resto della valle, in quanto appartenente alla Diocesi di Nocera Umbra; inoltre, a assumeva anche una funzione di controllo sulla sottostante Flaminia. Tutta l’area era abitata fino dall’epoca romana (Largnano) ed ancora oggi possiamo ritrovare sui nostri passi una poderosa sostruzione dell’antica Via realizzata in opera quadrata e munita di massicci contrafforti parallelepipedi (loc. Cappannacce, Ponterio).

La nostra escursione ha inizio dall’abitato di Ponterio con il passaggio per l’antica sostruzione romana; si continua salendo per boschi, prati e campi fino ai resti della Cura di Balciano (680 m.). Proeguiamo fino a Colfulignato (729 m.), ultima propaggine del territorio comunale, per scendere verso il nostro “passaggio a nord-ovest) che metteva in comunicazione la Via Flaminia con l’area Assisate di Pian della Pieve e S.Maria di Lignano. Al ritorno, i nostri passi calpesteranno sentieri e carrarecce, per boschi e prati, lungo tutto il tracciato del Rio, piccolo torrente che ha modellato questa parte di territorio.

Programma:

  • Ore 8.00 – Ritrovo presso il parcheggio degli impianti sportivi di Valtopina

  • Ore 8.15 – Partenza con mezzi propri per Ponterio

  • Ore 8.30 – Inizio escursione

  • Ore 12.30 – Fine dell’escursione

  • Ore 12.45 – Ritorno al parcheggio degli impianti sportivi di Valtopina

Dislivello: ↑ 600 m. ↓ 600 m. Lunghezza: 11 Km. Difficoltà: E Tempo: 3,30 ore senza soste

Abbigliamento: scarpe da trekking, giacca a vento, cappello, pile, guanti, cambio per far fronte agli imprevisti meteorologici frequenti nella stagione autunnale; durante l’intero itinerario non sono presenti fonti dove rifornirsi di acqua.

Avvertenze: il trasferimento da Valtopina per Ponte Rio e ritorno avverrà con mezzi propri. Nel caso di maltempo o per cause non dipendenti dagli accompagnatori l’escursione potrà subire delle variazioni.

Per partecipare all’escursione è necessario essere soci CAI (in regola con il pagamento del bollino 2018) o sottoscrivere una copertura assicurativa con l’ACSI del costo di 2,50 € (lo stesso giorno dell’escursione).

Profilo altimetrico: Ponterio (378 m.) – Cura di Balciano (690 m.) – Colfulignato (760 m.) – Balciano (690 m.) – Ponterio (378 m.)