20-23 giugno 2019 – PARCO NAZIONALE DELLA VAL GRANDE

2019-06-20 - 2019-06-23 Tutto il giorno

C’è ancora in Italia una parte di territorio che sopravvive all’urbanizzazione tra questi la Val Grande che è ad oggi la più vasta area WILDERNESS del nostro paese.
I territori erano stati, fino a poco tempo fà, completamente dimenticati dall’uomo, anche dopo l’istituzione del parco nazionale (1992).
Un ente parco che si è sempre caratterizzato per la tutela completa del territorio poco incentivando la sua percorrenza.
Pochi i sentieri messi in sicurezza, proprio per preservare lo stato selvaggio di ampie zone difficili da raggiungere.
Tutto questo fà si che la Val Grande acquisisca per noi escursionisti un forte fascino.
Programma:
Sentiero Bove
partenza giovedì 20 giugno alle ore 07,00 da Foligno
arrivo a Cicogna mt 732 (Verbania) intorno alle 14,00
lasciate le macchine si procede verso il rifugio Pian Cavallone mt 1530 dove pernotteremo
5 ore difficoltà E
venerdì 21 giugno
dal rifugio Pian Cavallone mt 1530 al bivacco Alpe Lidesh mt 1590.
6 ore difficoltà EE
sabato 22 giugno
dal bivacco Alpe Lidesh mt 1590 al bivacco Bocchetta di Campo mt 1994
8 ore difficoltà EE
domenica 23 giugno
dal bivacco Bocchetta di Campo mt 1994 a Cicogna mt 732
8 ore difficoltà EE

Descrizione del percorso:
Percorso ad anello dal paese di Cicogna al paese di Cicogna dopo aver pernottato al rifugio Pian Cavallone rimanendo sulla linea di cresta si prosegue risalendo Pizzo Marona (2051m) poi il Monte Zeda (2156 m), la Piota (1925 m) e si arriva al passo delle Crocette (1781 m) da qui si scende verso nord est per raggiungere il bivacco Alpe Lidesh (1590 m).
Il giorno dopo si risale al Monte Torrione (1984 m) e si ridiscende alla Bocchetta di Terza (1836 m) si traversa la testata della Valle Loana e per creste si arriva alla Bocchetta di Campo (1994 m) dove si pernotta.
Il giorno successivo si attraversa un parte della riserva integrale del Pedum e si percorrono i labirinti rocciosi chiamati Strette del Casè, finendo ai prati di Ghina e poi Cavrua. Da qui nel bosco si arriva a Cicogna.
Il sentiero Bove non è un percorso semplice è riservato a escursionisti esperti e soprattuto ben allenati.
Il percorso si potrà affrontare solo in condizioni meteo più che ottime, in alcuni punti la traccia non è ben visibile ed in altri il percorso è attrezzato con corde e catene (ma non è una via ferrata). Il telefono per gran parte del giro non è utilizzabile per mancanza di copertura gsm.
Lungo il percorso è difficile trovare acqua.
Siamo in contatto con la sede del cai di Domodossola un socio potrebbe essere disponibile ad accompagnarci.
Se impossibilitati a compiere il sentiero Bove le alternative non mancano, dalla traversa da Premosello a Malesco o agli anelli intorno al rifugio Pian Cavallone.

Attrezzature:
Oltre il normale abbigliamento da montagna (scarponi piumino giacca e vento guanti etc..) sacco a pelo,lampada frontale, imbraco, viveri per tre giorni,tessera cai per il rifugio, atteggiamento positivo.
Porteremo anche una/due tende da due posti da utilizzare nel caso che i bivacchi siano completi.

Termini per iscrizioni sabato 9 giugno.
Referenti Marco Tombolesi 348/7237556 Giorgio Vitali 335 7698451