2 GIUGNO 2019 – Piano di Rascino: percorso ad anello intorno al lago di Rascino per la cresta di monte Vignole

2019-06-02 Tutto il giorno

I Monti del Cicolano sono un gruppo di montagne, in provincia di Rieti, al confine con l’Abruzzo e la provincia dell’Aquila 

L’isolamento può sembrare strano se si considera che le città di Rieti e L’Aquila distano dal Cicolano soltanto poche decine di chilometri. Eppure l’isolamento è stato uno degli elementi caratterizzanti quel territorio. La morfologia impervia e la viabilità scarsa di fatto lo hanno reso a lungo una sorta di mondo a sé stante. Ancora oggi non è presente un solo palo della corrente elettrica e un ripetitore a dominare le cime .

Nota caratteristica sono “le Casette”, vi invitiamo a leggere digitando sul web Le casette e la vita transumante dei monti del Cigolano.

La difficoltà più grande e arrivare con le macchine ai piani di Rascino da Foligno son 120km e occorrono 2 ore (vale la pena)

Foligno – Spoleto – Valico Somma- uscire Terni Est direzione Rieti- uscita SS 578 Salto Cicolana – uscita Capradosso (indicazioni per Petrella Salto) mancano 20 km all’arrivo. Al paese di Petrella si sale a sinistra dopo 1 Km bivio a Sinistra indicazioni per Rocca Cenci- b&b Bucaneve, strada stretta e panoramica sul lago del Salto. Si evita la strada a sinistra senza uscita si sale fino al bivio con la sterrata che parte da un tornante,4 Km di strada bianca da fare adagio si giunge ai piani di Rascino

Consegneremo alla partenza un foglio con la descrizione della strada da fare

Ore 7,30 appuntamento presso il parcheggio del Decathlon davanti al bar Ferretti via delle industrie Sant’Eraclio

Arrivo al rifugio Usertu verso le ore 9,45

Difficoltà E dislivello in salita 353 ore 6,00

Descrizione del percorso

Dal rifugio senza sentiero si attraversa la piana erbosa dove pascolano numerosi bovini, sempre senza sentiero si sale la costa del monte Crespiola 1498 fino alla cima. Ora si percorre l’ampia cresta con un sentiero esile che a tratti si perde.

Arrivati alla forca di Rascino 1345 continuiamo su sterrata e con sentiero scendiamo al lago di Cornino1261.

Attraversiamo il piano di Cornino e con strada Sterrata nella Faggeta arriviamo sulla cresta dove sorge il rudere del castello di Rascino. Una breve e ripida discesa ci riporta alle auto.

Si Raccomanda: Scarponi, giacca a vento, zaino, borraccia , ecc

Rientro nella tarda serata (volendo per chi vuole possiamo farci una pizza a Borgo San Pietro )

Direttore escursione Fabrizio Cicio 3470131403