img_3848La magnifica roccia del Corno Piccolo all’attacco della cresta nord-est

Per alpinismo possiamo genericamente intendere la salita delle montagne per i versanti più ripidi. E’un’attività che regala momenti di intense emozioni e crea un’unione diretta, quasi intima, con le montagne che ci concedono il privilegio di essere salite per le proprie pareti.
L’alpinismo può essere praticato sotto varie forme, su diversi livelli, con diversi obiettivi o addirittura senza nessun obiettivo se non quello del piacere. Ciò che accomuna tutti i praticanti è il gusto del contatto con la natura, che nelle montagne si manifesta in tutta la sua imponenza.

Lungo il canale Jannetta per giungere agli attacchi delle vie del paretone del Corno Grande (Gran Sasso)

Le proposte di salita raccolte nel nostro sito sono state scelte con l’intenzione di offrire un’accurata conoscenza delle montagne del centro Italia, Sibillini e Gran Sasso tra tutte, ponendo particolare attenzione all’aspetto che secondo noi è fondamentale nell’alpinismo, cioè il divertimento.
Sono state selezionate delle scalate di vario tipo, cioè da fare d’estate su roccia o d’inverno su ghiaccio e neve e, per quelle giornate in cui si ha poco tempo o poca voglia di faticare, sono state proposte delle arrampicate “meno importanti” che, con quel pizzico di fantasia, riescono in egual modo a regalare belle emozioni.

Patrizio lungo il canale Chiaretti-Pietrostefani sul Terminillo

Claudio verso la “cengia dei fiori”, parete est del Corno Grande

L’alpinismo è un’attività che va praticata seguendo delle regole di sicurezza che permettono di apprezzare appieno le emozioni che ne conseguono. Tali regole, quali perfetta conoscenza della progressione in cordata e relative manovre, esperienza nel muoversi in terreni di montagna, competenza nell’organizzazione di un’uscita, onestà
nell’affrontare gite all’altezza delle proprie capacità, umiltà nel confrontarsi con le difficoltà che derivano da una salita e in generale il buon senso di sapere che se si improvvisa si rischia, rendono necessarie delle raccomandazioni riguardo al fatto che in queste pagine del sito verranno fornite le relazioni di vie che ognuno di noi percorrerà esclusivamente sotto la propria responsabilità, accettando di affrontare quelle scalate che sono alla propria portata.
Tutto quello che si trova in questo sito è frutto della nostra personale attività. Coloro che prenderanno spunto dalle nostre esperienze potranno contattarci per chiarimenti in merito ad eventuali dubbi.
e-mail: ti.orebilnull@c.nager (Claudio Renga)
ti.orebilnull@illihcireb (Patrizio Berichilli)

sulle placche del Corno Piccolo